Frutta e verdura di stagione: le scelte di settembre

A settembre i colori e le varietà di frutta e verdura presenti sugli scaffali dei supermercati e sui banchi dei mercati cominciano a cambiare, ortaggi e frutti estivi lasciano progressivamente spazio ai prodotti autunnali. Vediamo quali sono le “novità” del mese e quale contributo possono dare al nostro benessere.

 
Frutti di bosco: lamponi e more vengono colti proprio ad agosto, pronti per finire sulle nostre tavole nel mese di settembre. Contengono molto ferro, antiossidanti, acido ellagico, (che è un anti-cancerogeno) e Vitamina C, tutti componenti estremamente utili contro l’invecchiamento. Oltre ad essere nutrienti e succosi sono buonissimi da consumare con una spruzzata di succo di limone, dopo un veloce risciacquo sotto l’acqua corrente. Usateli anche per preparare dei gustosi dessert come il sorbetto di lamponi ad esempio.

 

 

Fichi: sono una vera e propria delizia, che in questo mese arriva al perfetto grado di maturazione. Sono ricchi di minerali come il potassio, che regola la pressione sanguigna e la quantità d’acqua del nostro organismo; il fosforo, che serve per produrre energia ed assorbire il calcio ; il ferro per contrastare l’anemia e il sodio che regola diverse funzioni del nostro corpo. In questi frutti anche le vitamine non mancano, in particolare quelle del gruppo B (in particolare, B1, B2, B3 e B6), la vitamina C e la vitamina A.

 

 

Uva: con grande tempismo al rientro dalle vacanze troviamo l’uva ad aspettarci, e a darci una grossa mano a riprendere il ritmo, grazie alle sue vitamine che migliorano la qualità del sonno (come la B6), rilassano i nervi e combattono l’insonnia (A e C). Insieme ai Sali minerali di cui è ricca, aiuta a disintossicare l’organismo stimolando il lavoro del fegato. Se si riesce a mangiare l’acino tutto intero, masticando i vinaccioli, le proprietà benefiche aumentano: i semi dell’uva infatti contengono un potente anticolesterolo naturale. Provatela anche per preparare un dessert o un primo piatto insolito.

 

 

Fagioli: a settembre è possibile reperire i fagioli freschi, perché non approfittarne allora? Oltre ad essere un cibo “low cost” hanno un alto contenuto proteico, sono ricchi di fibre e costituiscono una buona fonte di minerali ( calcio, fosforo, potassio, magnesio, ferro, zinco, rame) e vitamine del gruppo B. Ne esistono moltissime varietà e sono perfetti per preparare zuppe e minestre. In una dieta equilibrata andrebbero consumati almeno una volta alla settimana.

 

 

Carote: le troviamo sugli scaffali del supermercato tutto l’anno, ma quelle di campo vengono raccolte alla fine della stagione estiva. Alimento molto importante, la carota è una delle fonti principali di vitamina A, importante per il benessere generale, e in particolare per la pelle, la vista e la crescita. In cucina usatele per preparare una golosa vellutata o gustatele crude con un filo d’olio.


© 2018 Olio Cuore - Div. di BONOMELLI Srl - P.I. IT01590761209