Paura di volare: come superarla in un batter d’occhio!

Volare è fin dall’antichità una delle più alte aspirazioni dell’uomo. Ironia della sorte, oggi che questo sogno è diventato realtà, per molti staccarsi dal suolo può diventare un vero e proprio incubo!

Ne sanno qualcosa quei milioni di viaggiatori che soprattutto d’estate, vivono l’avvicinarsi della partenza come una fonte di stress, attanagliati dal pensiero che fra loro e l’ambita meta turistica ci sia da intraprendere un viaggio in aereo sulle ali dell’immancabile paura di volare.

Come molte fobie però, così anche l’aerofobia, può essere superata servendosi di piccoli accorgimenti che aiutino a riprendere il controllo delle proprie emozioni e a fare così in modo che i cattivi pensieri prendano il volo.
Quindi, sorvoliamo sui convenevoli e scopriamo subito da dove arriva la paura di volare e come fare per sconfiggerla.

Perché abbiamo paura di volare?

La risposta più semplice a questa domanda è: l’abbiamo per natura. In fondo, l’essere umano è un animale terrestre che nonostante sia in grado di adattarsi a molti ambienti, compreso quello marino, in cielo si sente un vero pesce fuor d’acqua. Basterebbe pensare a quante migliaia di anni ci siano volute per fare sì che l’uomo potesse battere la forza di gravità e alzarsi dal suolo; ma una volta riuscitoci, subentrarono subito i sintomi tipici di quando si affrontano situazioni per cui non si è ancora sviluppato il physique du rôle: ansia, paura e soprattutto nel caso del volo, vertigine, capogiro e nausea.
Un altro motivo per cui abbiamo paura di volare è dato dal fatto che oltre a compiere un gesto innaturale, l’alzarsi in cielo, non siamo neanche noi a farlo, ma da passeggeri lo subiamo passivamente e dobbiamo fidarci ciecamente sia dell’affidabilità del mezzo che ci sta facendo volare sia di chi lo sta pilotando.

Come superarla

Informati

Il punto di partenza per fare buon viaggio in aereo è fidarsi del mezzo e dell’equipaggio che lo guida.
Per riuscirci una tecnica  è informarsi nei giorni precedenti al decollo, su tutti i sistemi di sicurezza di cui è dotato un aereo e sulle severissime procedure di manutenzione a cui viene costantemente sottoposto. Devi sapere che grazie alle rigide leggi che regolano il traffico aereo, l’aereo è a oggi il mezzo più sicuro che ha l’uomo per spostarsi, ancora più dell’automobile o dell’andare a piedi!
Inoltre, come la costruzione e la manutenzione dell’aereo, così anche l’addestramento dei piloti segue procedure molto rigide e strutturate al fine di poter affrontare miriadi di situazioni.

Distraiti

Una volta saliti in aereo, il secondo punto è cercare di rilassarsi. Certo, può sembrare più facile a dirsi che a farsi, ma alla fine quello che serve è distogliere l’attenzione dai cattivi pensieri ed esistono tanti modi per raggiungere quest’obiettivo.
A esempio, si può leggere un bel libro – ovviamente meglio lasciare a terra i thriller – oppure ascoltare della musica rilassante presa da una playlist creata ad hoc per l’occasione. Se viaggiamo insieme a qualcun altro, possiamo fare quattro chiacchiere con lui, oppure si può guardare un film insieme da cellulare o PC, o direttamente dai monitor dell’aereo.
Se però la paura del volo è troppa, è meglio fare meno sforzi possibili, appoggiarsi comodamente al proprio sedile, chiudere gli occhi, ed effettuare una lenta respirazione diaframmatica, ovvero inspirare con il naso ed espirare con la bocca per tutto il tempo di cui si ha bisogno.

Chiedi supporto al personale di volo

Una cosa molto importante da ricordare soprattutto se si viaggia soli, è che il personale di bordo offre il suo supporto per qualsiasi esigenza. A esempio, ti sarà certamente capitato di sentire un rumore mentre sei in volo e di spaventarti, giusto? Bene, in quel caso la cosa migliore da fare è chiedere informazioni all’assistente di volo più vicino a te, in modo tale da scongiurare ogni fastidiosa “paranoia”.

Viaggia comodo

A prima vista sembra un consiglio che non calza molto con l’argomento “superare la paura di volare”, ma devi sapere che indossare vestiti comodi aiuta molto a rilassarsi e a sentirsi più velocemente a proprio agio in aereo, soprattutto se sappiamo che dovremo affrontare un tragitto lungo, che quindi necessita di molte ore seduti.

Come può aiutarci l’alimentazione

Pochi viaggiatori tengono in considerazione il fattore “cibo” quando si tratta di prendere l’aereo, eppure l’alimentazione è un elemento su cui non si può davvero sorvolare per ridurre al minimo il rischio di attacchi di panico durante la traversata.
Evita tutti i tipi di bevande eccitanti, prime fra tutte quelle energetiche, dato che potrebbero causarti agitazione. Stessa cosa per gli alcolici che, anche se sembrano calmare, rischiano invece di procurare l’effetto completamente opposto. Altra cosa importante da evitare sono gli alimenti grassi, i famigerati cibi da fast food, poiché durante il volo, a causa di un minore livello di ossigeno, la pressione sanguigna è più alta e dunque è meglio far sì che il nostro apparato digerente non venga messo anch’esso sotto pressione.

Bene! Siamo giunti alla fine dell’articolo. Ti ringraziamo per aver scelto il magazine di Cuore e ci auguriamo che la permanenza su questa pagina sia stata di tuo gradimento. Noi ti salutiamo e ti diamo appuntamento alla prossima uscita. A presto e buon volo!


© 2018 Olio Cuore - Div. di BONOMELLI Srl - P.I. IT01590761209