I Benefici della Bicicletta

Tempo di lettura: 6 minuti

I benefici della bicicletta sono tanti quanti i raggi che sorreggono le sue ruote. E oggi, passo dopo passo, anzi pedalata dopo pedalata, li ripercorreremo insieme.

Parlando di sorreggere, la prima cosa che possiamo dire a favore della bici è che si tratta di un mezzo di trasporto sostenibile. Non emette sostanze nocive nell’ambiente, abbassa l’inquinamento acustico e riduce la necessità di usare ingombranti veicoli pubblici e privati, snellendo così il traffico delle nostre città e favorendo una migliore circolazione. Poi, diciamo la verità, rispetto a girare in macchina, pedalare all’aria aperta è tutta un’altra cosa.  Come ebbe a dire lo scrittore francese André Billy: “L’auto è troppo veloce, il viaggio a piedi troppo lento. La bicicletta è un punto di equilibrio”. Eh sì, in sella a una bici possiamo percorrere in breve tempo lunghe distanze ma contemporaneamente goderci il mondo circostante e quei meravigliosi particolari che con altri mezzi di trasporto sfuggirebbero alla nostra attenzione.

Un’amica del cuore…

Andare in bicicletta fa bene non solo alla circolazione delle nostre città, ma anche alla circolazione sanguigna. Basti pensare che pedalando solo 30-60 minuti per 3 volte a settimana, si ottiene un aumento di elasticità delle arterie e un abbassamento della frequenza cardiaca, sia a riposo e sia sotto sforzo. Il risultato è la riduzione della pressione sanguigna e quindi un minor rischio dell’insorgere di malattie cardiovascolari. Ecco perché la bicicletta è considerata a ragion veduta un antipertensivo naturale e quindi una vera e propria amica del cuore.

…e della mente

Fare attività fisica è considerato fin dagli antichi romani un ottimo modo per rafforzare corpo e mente: “mens sana in corpore sano”, dicevano e avevano ragione! Oggi molti studi scientifici ci confermano che sforzi moderati e prolungati apportano degli benefici anche al sistema nervoso centrale. Il primo, per ordine d’importanza, è il rafforzamento delle capacità mnemoniche e di concentrazione. Non è un caso che molte persone di successo abbiano come passione in comune proprio quella di svolgere attività fisica prima in andare al lavoro. Certo, non è facile alzarsi dal letto e andare in palestra, ma grazie alla bici non ce ne sarà bisogno! Vi basterà percorrere la tratta casa-lavoro e avrete fatto il vostro allenamento gratuito “salva memoria”.

Fra i benefici della bicicletta per la mente, è importante annoverare anche l’aumento dei livelli di felicità e l’abbassamento dello stress. Parlare di “livelli” e di “abbassamento” per delle emozioni può sembrare strano, ma è proprio quello che succede nel nostro cervello.L’emozione “felicità” dipende soprattutto dai livelli nel cervello di due neurotrasmettitori chiamati dopamina e serotonina, mentre la sensazione di “stress” è causata dal cortisolo, un ormone prodotto dalle ghiandole surrenali. Tutte e tre queste sostanze possono essere riportate a livelli ottimali per l’organismo da un’attività fisica moderata e costante, in poche parole: da un bel giro in bici!

Fa dimagrire e tonifica i muscoli

Parliamo anche dei benefici della bicicletta che più interessano a chi è in dirittura di arrivo per la prova costume! Andare in bici è una delle attività più indicate per perdere peso. Dopo circa 20-30 minuti di pedalata a ritmo regolare, inizieremo a bruciare i grassi e a tonificare gli arti inferiori (tutti i muscoli delle gambe) e i glutei. Il risultato, come per ogni attività aerobica, è influenzato dall’intensità e dalla difficoltà dell’esercizio fisico. Ma per la bici, possiamo dire che mantenendo per un’ora un ritmo di pedalata che ci permette di parlare ogni tanto senza aver il fiatone, possiamo bruciare fino a 400 calorie. Non pensate però che la pedalata giustifichi l’abbuffata! Mangiare sano ed equilibrato è fondamentale per aggiungere a questa attività fisica una marcia in più senza la quale, a prescindere dai chilometri fatti, sarete sempre al punto di partenza.

Proteggendo le articolazioni

Ci sono fasce della popolazione, come le persone in sovrappeso e obese a cui l’attività aerobica può causare nel tempo seri danni alle articolazioni. L’attività fisica della corsa, ma anche della camminata veloce, è a carico specialmente delle ginocchia e delle caviglie, che col tempo, a causa del peso eccessivo che devono sorreggere, rischiano di lesionarsi. Con la bici invece questi problemi di carico e scarico non si pongono, perché più del 50% del peso corporeo viene scaricato sui glutei e sulla sella, riducendo al minimo lo stress su ginocchia, femore e caviglie. Per questo motivo, la bici è indicata non solo per chi deve perdere peso, ma anche per gli anziani e le persone che stanno facendo riabilitazione.

Consigli utili

Eccoci arrivati alla fine del nostro viaggio alla scoperta de “i benefici della bicicletta, ma prima di montare in sella è importante prendere degli accorgimenti fondamentali per un giro in bici in tutta sicurezza.

  • Primo accorgimento: la giusta altezza del sellino.
    Come abbiamo detto, l’attività di pedalare non sovraccarica il lavoro delle articolazioni: ma solo se mettiamo il sellino alla giusta altezza. Se teniamo infatti il sellino troppo basso, le ginocchia, al momento più alto della pedalata, subirebbero un carico molto elevato e quindi dannoso. La giusta altezza del sellino è quella per cui potete stendere completamente le gambe durante il punto più basso della pedalata.
  • Secondo accorgimento: mettere il casco.
    Il casco è davvero di vitale importanza. Anche se le nostre città ospitano sempre più piste ciclabili, è inevitabile dover attraversare ogni tanto tratti di strada adibiti al transito dei veicoli. Questo aumenta esponenzialmente il pericolo d’incidenti per i ciclisti che, come se non bastasse, devono anche affrontare in molti centri storici temibili pavimentazioni dissestate non proprio bici-friendly.

Quindi, regoliamo bene il sellino, mettiamo il casco e via! Pronti per un giro salutare in compagnia di una vera amica del cuore e non solo. A proposito di Cuore! Sapevi che abbiamo realizzato dei percorsi nelle principali città italiane pensati per scoprire in pochi chilometri tutte le loro bellezze? Scoprili qui: 6’000 Passi con Cuore.

Buon divertimento e buon viaggio!

 


© 2018 Olio Cuore - Div. di BONOMELLI Srl - P.I. IT01590761209