Lanciata dalla trasmissione radio Caterpillar su Rai Radio 2 e giunta alla quattordicesima edizione, "M'illumino di Meno" è una campagna di sensibilizzazione che invita la collettività a ridurre i propri consumi energetici a favore della salvaguardia del pianeta. Quest'anno il tema scelto è "La bellezza del camminare" e simbolicamente siamo tutti chiamati a spegnere la luce (o almeno a ridurne l'utilizzo!) e uscire a farci una passeggiata tra le 18:00 e le 20:00. Gesti simbolici e a adesioni istituzioni a parte parte però, possiamo davvero fare molto per risparmiare aiutando la collettività e noi stessi, alleggerendo anche le bollette! Ecco il decalogo stilato per questa giornata:

 


1. Spegnere le luci quando non servono.

Sembrerebbe un suggerimento banale ma non lo è! Prendiamo l'abitudine di spegnere sempre la luce quando usciamo da una stanza o alla peggio di posizionare dei temporizzatori accanto a lampade o abat-jour, anche la bolletta ci ringrazierà.


2. Spegnere e non lasciare in stand by gli apparecchi elettronici.

Stesso discorso di prima! E se girare per casa a spegnere Tv o a staccare alimentatori dalle prese è piuttosto scomodo, basterà comprare delle ciabatte con interruttore cui attaccare tutti quei dispositivi elettronici che possiamo spegnere... in clic!

3. Sbrinare frequentemente il frigorifero; tenere la serpentina pulita e distanziata dal muro in modo che possa circolare l’aria.

Molti non sanno che freezer a pozzetto e frigoriferi hanno bisogno di essere distanziati dal muro per poter funzionare al meglio.


4. Mettere il coperchio sulle pentole quando si bolle l’acqua ed evitare sempre che la fiamma sia più ampia del fondo della pentola.

Mettendo il coperchio l'acqua arriverà a bollore prima e senza inutili sprechi di gas anche se a volerla dire tutta, non ci sarebbe neppure bisogno che l'acqua bolla per buttare la pasta.


5. Se si ha troppo caldo abbassare i termosifoni invece di aprire le finestre.

Negli ultimi anni è anche diventato più facile mettere in pratica questo gesto dato che per legge, chi vive in un'abitazione con riscaldamento centralizzato ha dovuto installare delle valvole che permettono di scegliere quanto calore far emettere ai propri termosifoni.

6. Ridurre gli spifferi degli infissi riempiendoli di materiale che non lascia passare aria.

Nella stanza dei più piccoli si possono anche usare dei para-spifferi morbidi e colorati, simili a peluche, così da insegnare fin dalla più tenera età a fare attenzione... in modo divertente.


7. Utilizzare le tende per creare intercapedini davanti ai vetri, gli infissi, le porte esterne.

Così da assicurare una protezione dall'aria fredda degli spifferi.


8. non lasciare tende chiuse davanti ai termosifoni.

Questo per permettergli di 'resipare' affinché il calore si diffonda uniformemente nella stanza, via quindi anche mobili e soprammobili.


9. Inserire apposite pellicole isolanti e riflettenti tra i muri esterni e i termosifoni.

Si possono anche inserire dei pannelli che aiutino a riflettere il calore tra il muro e il termosifone: i risparmi possono superare il 20%.


10. utilizzare l’automobile il meno possibile, condividerla con chi fa lo stesso tragitto. Utilizzare la bicicletta per gli spostamenti in città.

Col passare degli anni è diventato sempre più di moda condividere spazi e servizi e lo stesso vale per i tragitti in macchina. Esistono siti e applicazioni studiate apposta per permetterci di viaggiare in compagnia risparmiando e magari facendo nuove amicizie. Approfittiamone!