Pelle secca d’inverno: curiamola con la natura

Per quanto l’inverno ci regali degli scenari naturali che scaldano il cuore, dal punto di vista dermatologico lo spettacolo a cui assistiamo allo specchio in questo periodo è molto diverso: pelle secca e spenta, labbra incise da piccoli e dolorosi taglietti, mani rosse e screpolate. Fortunatamente, anche se il naturale corso delle stagioni può togliere vitalità e salute alla nostra pelle, la natura può aiutarci a ritrovarla. Esistono infatti moltissimi alimenti e prodotti 100% naturali perfetti per prendersene cura e farla rifiorire anche durante i periodi più freddi. Prima però di conoscere i rimedi naturali contro la secchezza della pelle d’inverno, è fondamentale capirne le cause.

Le cause della pelle secca d’inverno

Come tutti sappiamo, la secchezza cutanea è sintomo di un basso livello d’idratazione, un problema in cui incappiamo sia durante i mesi caldi, sia freddi.Se d’estate il responsabile della disidratazione è il calore, d’inverno invece il problema è causato principalmente dalla vasocostrizione. In poche parole, il nostro corpo per trattenere il calore al suo interno, restringe i vasi sanguigni della nostra pelle. Ciò causa un rallentamento dei normali processi di produzione del film idro-lipidico, fondamentale per proteggere la pelle dagli agenti esterni e trattenere l’acqua al suo interno.
Un altro agente esterno che causa secchezza della pelle è il vento, capace, quando è gelido, non solo di seccarla ma anche di provocarne la rottura dei capillari e di generare piccole e dolorose recisioni. Lo smog è il terzo grande ostacolo a una pelle in salute d’inverno, poiché ne occlude i pori, impedendole di traspirare.

A differenza di quello che si può pensare, i nemici invernali della nostra pelle non si trovano solo nell’ambiente esterno, ma anche da quello interno. Se ad esempio entriamo in un ambiente molto caldo dopo essere stati a lungo al freddo, lo sbalzo di temperatura può causare una dilatazione violenta dei capillari, facendo così comparire sul volto i classici rossori e irritazioni presenti soprattutto sulle sue parti più delicate: guance, estremità del naso, orecchie, interno occhi e labbra.
Altro fattore che concorre a disidratare la pelle è il basso livello di umidità, tipico degli ambienti, primi fra tutti gli uffici, in cui vengono tenuti costantemente accesi i sistemi di riscaldamento.

Come prevenirla?

Esistono molti rimedi naturali per curare la pelle secca d’inverno, ma come sempre la prevenzione è la migliore delle cure! Ecco alcune buone pratiche da seguire:

  • Coprire il più possibile le parti esposte del nostro corpo prediligendo indumenti di cotone o di fibre naturali a quelli di lana, che potrebbero irritare la pelle.
  • Non lavarsi con acqua calda (e per calda intendiamo bollente!). Questa cattiva abitudine secca drasticamente la pelle e la rende squamosa.
  • Preferire detergenti a base oleosa, come gli oli naturali, rispetto a quelli a base d’acqua. I primi infatti sono più delicati e creano uno strato protettivo sulla pelle che tratterrà l’acqua al suo interno.

I rimedi naturali

Come la pelle secca d’inverno è causata da agenti esterni e interni, così i suoi rimedi possono provenire sia dall’esterno, sia dall’interno, grazie alla natura.

Prodotti e oli naturali

  • Burro di karité: perfetto per lenire le parti del corpo più sensibili e ruvide come gomiti e talloni.
  • Gel d’Aloe Vera: oltre ad aiutare a mantenere la pelle idratata e a facilitare la cicatrizzazione delle screpolature, è un ottimo disinfettante e ciò lo rende particolarmente indicato per prenderci cura delle nostre mani.
  • Miele: ricco di proprietà emollienti, energizzanti e umettanti, è davvero un ingrediente immancabile per la nostra skincare invernale. Consigliamo di applicarlo come maschera 15 minuti prima di fare la doccia.
  • Olio di mandorle: molto pratico, perché non unge e viene assorbito facilmente, è uno degli oli più idratanti che si possano trovare.
  • Olio di cocco: ottima alternativa naturale al burro-cacao, è un antinfiammatorio naturale che riduce il rischio d’infezioni e allevia il dolore.
  • Olio di jojoba: da applicare sulla pelle ancora umida, è uno degli oli più indicati da utilizzare dopo la doccia per mantenerla liscia e idratata.

Alimentazione

  • Agrumi: contengono vitamina C, vitamina B1, B2 e B3, sostanze indispensabili per combattere lo stress ossidativo e l’invecchiamento cellulare.
  • Cetrioli: un must della skincare, sono un ottimo palliativo del gonfiore agli occhi provocato dai colpi di freddo. Applicate le due classiche rondelle di cetriolo sugli occhi e lasciate agire per 15-20 minuti.
  • Noci: insieme alle mandorle e alle nocciole, sono una combinazione perfetta per incrementare i grassi buoni cutanei e rafforzare la barriera idrolipidica che, come abbiamo visto, durante i mesi freddi si riduce drasticamente.
  • Papaia: l’azione dell’enzima papaina, contenuto nella polpa della papaia verde, permette di contrastare la patina di grigiore della pelle tipica dei periodi invernali.
  • Zenzero: un vero e proprio anti-age naturale che aiuta a contrastare l’azione dei radicali liberi e ad aumentare l’elasticità e la luminosità della pelle.
  •  Zucca: una vera miniera di antiossidanti, come il beta-carotene. Inoltre, possiede un’elevata percentuale di acqua e sali minerali, fondamentali per mantenere ben idratata la pelle e rafforzarla.

 Adesso che avete la natura dalla vostra parte, potrete finalmente fare buon viso a cattivo tempo e godervi tutto il bello dell’inverno.


© 2018 Olio Cuore - Div. di BONOMELLI Srl - P.I. IT01590761209