Un’altra cucina è possibile

Chi ha detto che solo le preparazioni ricche di grassi o zuccheri sono gustose?

 

Un regime alimentare dietetico è tradizionalmente il presupposto per servire cibi poco gustosi e punitivi per il palato.

 

Da antipasti, primi e secondi, la prima cosa che viene eliminata è il condimento elaborato. E così via il burro, via parmigiano grattugiato, via il sale e…con loro anche il gusto!

 

Ma la cucina del nuovo millennio ha dovuto fare di necessità virtù e così, anche gli star chef hanno imparato ad adottare trucchetti che consentono di diminuire l’apporto calorico complessivo di ogni piatto, senza andare a discapito della bontà di quest’ultimo.

 

A cominciare, per esempio, dei sughi. Per condire un piatto di pasta integrale o di kamut, si può preparare un soffritto leggero facendo ammorbidire il trito di verdure in acqua e sfumando poi con un goccio di vino bianco.

 

O ancora, per preparare un bell’arrosto, meglio se di tacchino, decisamente più light rispetto al manzo, si può sigillare la carne sfumandola col vino e dandole sapore durante la cottura con erbe e spezie. Il segreto per legare la salsa consisterà poi nell’aggiungere un cucchiaino di addensante tipo maizena o agar agar.

 

Un’alternativa alla maionese? Preparatela utilizzando lo yogurt greco a basso contenuto di grassi, salando e aggiungendo un cucchiaino d’olio d’oliva, mezzo spicchio d’aglio schiacciato e qualche goccia di limone o aceto.

 

Se vi piacciono i dolci, poi, cominciate col diminuire del 30% le dosi di burro negli impasti delle torte, rendendoli cremosi al punto giusto con l’aggiunta di un po’ di latte.

 

Alcuni dimezzano addirittura la dose di grassi sostituendoli con lo stesso peso di avocado maturo frullato finemente.

 

In cucina, la fantasia è uno degli ingredienti chiave del successo, quindi scatenatela per individuare le vie alternative che possono alleggerire i vostri piatti e…sperimentate in libertà!


© 2018 Olio Cuore - Div. di BONOMELLI Srl - P.I. IT01590761209