Succo di noni: qualità e benefici

Non è solo un succo di frutta, ma una bevanda dalle molteplici virtù.

 

Arriva l’estate, fa caldo: cosa c’è di meglio di un buon succo di frutta? E se fosse anche un modo per sentirsi meglio? Ultimamente i riflettori sono puntati sul succo di noni, che sta riscuotendo un discreto successo perché le persone che lo sperimentano ne hanno tratto diversi benefici.

 

Ma cos’è e da dove arriva?

 

Il succo di noni deriva dal frutto della pianta noni, chiamata scientificamente Morinda Citrifolia ed è una pianta sempreverde dalla fioritura perenne. Facendo fermentare il frutto si ottiene una bevanda dal sapore amaro, che si può addolcire con succo di lampone o d’uva.

 

A cosa serve?

 

Grazie alle sue proprietà, può considerarsi in primo luogo un prodotto energizzante. Ma non solo, perché contiene anche preziosi elementi naturali, come vitamina A e C e minerali come magnesio, ferro e potassio.
Quindi, oltre a costituire una buona alternativa ai normali gusti dei succhi di frutta, può addirittura migliorare il nostro benessere.
In ogni caso, come tutti i rimedi naturali, anche il succo di noni ha bisogno di un consulto specialistico prima di iniziarne l’assunzione: il tuo medico di base o naturopata saprà sicuramente consigliarti il dosaggio corretto.


© 2018 Olio Cuore - Div. di BONOMELLI Srl - P.I. IT01590761209