La cottura alla griglia

La cottura alla griglia è particolarmente in voga nel periodo estivo, metodo amato da molti per la preparazione dei propri pasti. A chi non piace una bella grigliata in campagna, per sfuggire alle calde serate e passare un bel momento in compagnia.

 

La cottura alla griglia apparentemente risulta essere un metodo di cottura molto semplice, che chiunque è in grado di eseguire, ma non è così, infatti un vero e proprio maestro della cottura alla griglia sa che due sono le principali difficoltà di questa tecnica:

 

– mantenere il giusto equilibrio tra calore di cottura e distanza dalla fonte di calore,

 

– mantenere costante la distribuzione del calore tra l’interno e l’esterno del cibo.

 

L’equilibrio è il segreto di questo metodo di cottura, per i più inesperti l’errore più comune è quello di bruciare l’esterno e lasciare crudo l’interno.

 

Per chi è alle prime armi con la cottura alla griglia è indispensabile sapere che:

 

1) Per fare le braci occorre utilizzare della legna stagionata ed evitate l’utilizzo di legna ricca di resina, la brace dovrà essere più larga rispetto alla griglia e dovrà avere uno spessore di almeno 5 cm.

 

2) La griglia deve essere in acciaio inossidabile e con stanghette sottili.

 

3) La distanza tra griglia e brace deve essere di almeno 15 cm.

 

4) Per un’ottima cottura alla griglia il calore di cottura deve essere inversamente proporzionale alla grandezza dei cibi, più l’alimento da cuocere è piccolo più dovrà essere sottoposto ad un calore elevato, più invece sarà grande più avrà bisogno di una cottura lenta ad un calore minore.

 

La cottura alla griglia si adatta bene a pesce, verdure e carne, preferibilmente di manzo, le cui parti migliori sono filetto e costata, anche la carne bianca si sposa bene con questo tipo di cottura, soprattutto se cotta lentamente e a calore medio.

 

Prima di cominciare a cuocere ricordati di pulire bene la griglia con un canovaccio bagnato e di ungerla un po’ per evitare che il cibo si attacchi alla griglia stessa.

 

Per garantirti un risultato ottimo lascia marinare carne e pesce con poco olio e odori, l’erba aromatica più utilizzata è il rosmarino, ma puoi scegliere tra una vasta gamma, mentre per le verdure è consigliabile cuocere senza marinatura.

 

Una volta tolto il cibo dalla griglia lascialo riposare per alcuni minuti, così facendo il calore si distribuirà uniformemente e renderà il piatto più buono e gustoso.

 

Per una grigliata sana che rispetti i principi di una equilibrata e corretta alimentazione ricordati di utilizzare poco olio e poco sale, preferendo le erbe aromatiche. Scegli alimenti di qualità e nel caso della carne, tagli che abbiano poco grasso.


© 2018 Olio Cuore - Div. di BONOMELLI Srl - P.I. IT01590761209