Frutta e verdura invernale: come fare una spesa ben spesa

Nell’immaginario comune l’inverno è visto come la stagione in cui tutta la natura va in letargo coperta da un soffice manto di neve. Si sceglie dunque di cercare la bontà e il benessere della frutta e della verdura altrove, fuori dalla stagione invernale, migrando verso periodi dell’anno più caldi e soleggiati.

In questo modo però, facciamo una scelta letteralmente “contro natura” e contro di noi. Infatti sono principalmente tre i motivi per cui preferire frutta e verdura invernale e in generale di stagione è sempre la scelta migliore.

Natura fresca, natura viva!

Una cosa che pochi sanno è che la frutta e la verdura di stagione sono molto più ricchi di proprietà benefiche perché più freschi e non sottoposti a periodi e processi di conservazione. Come gli agrumi: ricchissimi di Vitamina C, che rafforza al massimo le nostre difese immunitarie e preserva la salute e la bellezza della nostra pelle e di potassio e acqua, fondamentali per il mantenimento dell’equilibrio idro-salino.

Ecco di seguito un utile elenco di frutta e verdura invernale.

Frutta:

  • Arancia, mandarino, kiwi e pompelmo: questi frutti, oltre ad avere un altissimo contenuto di Vitamina C hanno anche un buon quantitativo di Vitamina E e di ferro.
  • Mele e pere: contengono la pectina, una fibra alimentare che regola il flusso di glucosio dall’intestino al sangue, aiutando così a mantenere sotto controllo il livello di glicemia.

 Verdura:

  • Aglio: oltre a essere un ottimo condimento per i piatti invernali, è un valido alleato del cuore. Anche un suo modico consumo può ridurre la pressione sanguigna in chi è iperteso e abbassare i livelli di colesterolo LDL (il colesterolo cattivo).
  • Broccoli, carciofi, carote, cavolfiore, cicorie, cime di rapa, lattuga, radicchio, spinaci e verze: sono grandi fonti di Vitamina K, che ha un ruolo fondamentale nella coagulazione del sangue e assicura la funzionalità delle proteine che formano e mantengono le ossa in salute. Le carote poi, grazie al betacarotene in esse contenuto, sono un vero tocca sana per l’apparato visivo e cardiovascolare.
  • Finocchio e prezzemolo: noti per le loro proprietà digestive, contengono anetolo, una sostanza che lenisce i dolori addominali. Sono inoltre ottimi depuratori per il fegato e per il sangue.
  • Rape, ravanelli e rucola: contengono Vitamina C e minerali fra cui il ferro e grandi quantità di potassio, ottimo per combattere l’ipertensione.

Una scelta ecologica ed economica

Il trasporto e la conservazione di frutta e verdura non stagionale richiede un enorme utilizzo di diserbanti, energia elettrica e fossile (come la benzina), aumentando così l’inquinamento atmosferico e del terreno. Ad esempio, è stato calcolato che 1 solo Kg di ciliegie provenienti dal Cile richiede un consumo di 6,9 Kg di petrolio ed emette nell’atmosfera circa 21,6 Kg di anidride carbonica. Preferire alimenti stagionali fa bene non solo alla salute dunque, ma anche all’ambiente e al portafoglio.
Infatti, dato che il trasporto di alimenti a km 0 non richiede la mobilitazione di mezzi e macchinari, i prezzi di vendita sono nettamente inferiori. Che dire? Un vero e proprio affare da ogni punto di vista!

 

 


© 2018 Olio Cuore - Div. di BONOMELLI Srl - P.I. IT01590761209