Ginnastica facciale: addio alle rughe con semplici esercizi

Quando si parla di rughe del volto il pensiero corre spontaneamente al concetto di idratazione: dalla quantità d’acqua che beviamo tutti i giorni alle creme, sieri e contorno occhi e labbra che siamo diligentemente pronti spalmare. Spesso ci si dimentica di come il viso possieda buon numero di muscoli – circa 43 con piccole differenze da persona a persona – e che gli stessi possono essere allenati proprio come facciamo in palestra con il resto del corpo, ottenendo risultati tangibili.

 

 

Obiettivi

 

Quali sono le finalità della ginnastica facciale? Le promesse fanno ben sperate:  mantenere la pelle più elastica, aiutare il microcircolo sanguigno, rialzare gli zigomi, ottenere un ovale più definito e persino labbra più carnose. Risultati che possono sembrare ambiziosi ma che sono raggiungibili solo attraverso costanza e dedizione: bisogna infatti allenarsi davanti allo specchio almeno 3 volte a settimana per un mese per poter scorgere qualche cambiamento ma niente paura, gli esercizi non richiedono più di 10 minuti e meglio ancora sarebbe unirvi un auto-massaggio utile a contrastare la forza di gravità.

 

Sicuri di mangiare in modo sano, di assumere sufficienti liquidi e armati della giusta costanza possiamo quindi sederci  e cominciare i nostri esercizi… ma quali esattamente? Dove trovare una routine che faccia al caso nostro,  che ci aiuti a spianare la fronte o magari a eliminare il cosiddetto effetto ‘codice a barre’ dalle labbra tanto odiato dai fumatori? Le possibilità sono molteplici,  tra le più economiche c’è YouTube dove è facile trovare filmati prodotti da allenatori intenti a dispensare gratuitamente consigli e a mostrare sequenze di esercizi. Se non aveste modo di essere sempre connessi a internet o semplicemente riponeste più fiducia nella carta stampata, la bibliografia dedicata all’argomento è quanto mai ricca e con testi redatti anche da medici di chirurgia plastica, che vi guideranno passo a passo attraverso sequenze dettagliate di fotografie. Ultima opzione, per chi ha timore di sbagliare o ha bisogno di un intervento esterno per stimolare la propria costanza sono i corsi che vengono organizzati in tante città d’Italia. Anche qui l’offerta è molto diversificata, dalle scuole di Ayurveda a quelle di Yoga ai personal trainer passando dallo studio privato di un chirurgo plastico, ognuno può trovare la dimensione che trova più adatta a sé.

 

Qualche Esempio

 

Proviamo concretamente a vedere un esercizio per intervenire sulle rughe della fronte e sulle palpebre cadenti, aiutando ad allenare il muscolo frontale: corrugate la fronte il più possibile e conseguentemente rilasciate i muscoli, alzando le sopracciglia e la fronte facendo un’espressione di stupore. 20-25 ripetizioni e l’esercizio è svolto! Meccanica molto simile anche quando vogliamo allenare le labbra, basterà stringerle e protenderle il più possibile, come se volessimo lanciare un bacio, per poi distenderle  nuovamente in un ampio sorriso.

Sorriso che siamo certi, vi rimarrà sul volto quando comincerete a notare i risultati!


© 2018 Olio Cuore - Div. di BONOMELLI Srl - P.I. IT01590761209