Come lavare bene frutta e verdura

Consumare frutta e verdura di stagione è senz’altro un’ottima scelta sia per la nostra salute che per il nostro portafoglio. È molto importante però lavare correttamente questi alimenti prima del consumo, soprattutto se, come molto spesso succede in estate, li mangeremo crudi. Attraverso un corretto lavaggio infatti è possibile eliminare i pesticidi e i residui di polvere o terra, che si accumulano sulla buccia del prodotto. Vediamo quali sono i metodi migliori per lavare la nostra frutta e verdura:

 

Acqua

La buona notizia è che il semplice lavaggio con acqua fredda è più efficace di quello che pensiamo, infatti elimina fino all’80% dei residui di pesticidi presenti sulla buccia. Questa operazione diventa ancora più efficace se utilizziamo acqua leggermente salata. Tenete presente che alcuni tipi di frutta come pesche, pere, uva vanno lavate più di una volta, mentre verdure come l’insalata devono essere lavate foglia per foglia.

 

Bicarbonato

Il bicarbonato di sodio, è probabilmente il metodo più conosciuto (oltre alla sola acqua) per rimuovere pesticidi e impurità dalla buccia della frutta e della verdura che consumiamo. A quanto pare questa abitudine ha anche un fondamento scientifico, il Centro di Ricerche Biotecnologiche dell’Istituto di Microbiologia dell’Università Cattolica di Piacenza infatti ha scoperto che una soluzione fatta con 1 litro d’acqua e 1 cucchiaino di bicarbonato già dopo 5 minuti riduce nettamente le particelle dalla superficie degli ortaggi.

 

Per frutta e verdura più grandi e a buccia rigida come melanzane, mele, pere, peperoni e prugne il metodo più efficace è preparare una pasta di acqua e bicarbonato (una parte di acqua e 3 di polvere), anche direttamente sul palmo delle mani, e sfregare la buccia. Poi risciacquare il tutto sotto acqua corrente.

 

Per lavare i frutti più piccoli come uva o fragole ad esempio o tutti i tipi di insalata basta riempire un recipiente con acqua e bicarbonato (un cucchiaio per ogni litro d’acqua) e immergere la frutta( o la verdura) per una decina di minuti. Dopodiché risciacquare bene con acqua corrente.

 

Aceto bianco

Un altro metodo prevede l’utilizzo di aceto misto ad acqua. L’aceto bianco è un disinfettante naturale, in grado di eliminare eventuali muffe, batteri e residui di pesticidi dai nostri alimenti. Si versa in un recipiente una parte d’aceto bianco e due parti d’acqua. La frutta e la verdura vengono lasciate a bagno in questa soluzione per almeno 15 minuti. Poi bisogna strofinare la buccia con uno spazzolino e risciacquare bene sotto l’acqua fredda corrente.

 

Aceto di mele e sale

Anche l’aceto di mele è efficace nel lavaggio di frutta e verdura. In un contenitore pieno d’acqua si versa una quantità di aceto di mele pari a un quarto di tazza e poi, gradualmente, si aggiunge una manciata di sale mescolando in modo che si sciolga completamente. Frutta e verdura devono rimanere in ammollo per circa 5 minuti e poi vanno risciacquate con cura.


© 2018 Olio Cuore - Div. di BONOMELLI Srl - P.I. IT01590761209