Come abbronzarsi a tavola!

In attesa dell’estate, chi vuole abbronzarsi in modo rapido e salutare è bene che inizi da subito a preparare la pelle con rimedi naturali e appetitosi. Dalle mandorle alle carote, gli alimenti più adatti per la tintarella sono tanti e vari. Scopriamoli insieme.

La primavera è iniziata da poco, il sole è tornato a scaldarci e anche grazie all’ora legale le giornate si sono notevolmente allungate. Natale ci sembra passato da poche settimane ma se guardiamo il calendario ci stupiamo di quanto il tempo corra veloce. Altrettanto velocemente ci troveremo alle prese con l’estate e con uno dei suoi doni maggiormente apprezzati da chi vuole apparire più bello: l’abbronzatura!

 

In questo articolo non affronteremo il problema dei rischi legati all’esposizione solare: diamo per scontato che i nostri lettori siano persone responsabili, perfettamente a conoscenza delle caratteristiche della propria pelle ed esperti utilizzatori di filtri solari. Non ci dilungheremo quindi in raccomandazioni sui tempi di esposizione e sulle ore del giorno migliori per stendersi al sole quanto invece ci concentreremo su alcuni consigli – soprattutto alimentari – utili a preparare la pelle per una perfetta tintarella.

 

Iniziamo dall’idratazione: la pelle non deve seccarsi e ciò che possiamo fare è bere tanta acqua. Il consiglio che vi diamo è quello di berne un paio di litri al giorno, senza aspettare di essere in vacanza. Una pelle idratata è più sana e più bella, indipendentemente dalla stagione e dall’esposizione al sole. Cosa possiamo mangiare per aiutare l’abbronzatura? Iniziamo da qualcosa da sgranocchiare, non necessariamente a tavola: le mandorle, a esempio, sono ricche di acidi grassi e aiutano a preparare la pelle ai raggi del sole.

 

Anche i pomodori, grazie all’alto contenuto di licopene, contrastando i radicali liberi aiutano a mantenere la pelle sana e giovane; in generale possiamo dire che tutta la frutta e la verdura ricca di vitamina A, stimolante della melanina, favorisce il raggiungimento dell’agognata tintarella: sentitevi quindi liberi di fare scorpacciate di albicocche, meloni, sedani, lattughe, pesche, radicchio, peperoni, fragole e ciliegie! Avrete l’imbarazzo della scelta nel prepararvi sia insalate che macedonie.

 

Stiamo dimenticando qualcosa? Tranquilli! Le carote continuano ad essere le regine incontrastate dei cibi ‘abbronzanti’, grazie alla vitamina A (presenta in grande quantità) e al betacarotene. Fate però molta attenzione a come preparate le carote: perché il betacarotene sia assimilato meglio dal nostro corpo, occorre che le carote vengano cotte! Se foste curiosi di approfondire il motivo per cui le carote, ai fini dell’abbronzatura non debbano essere consumate crude… vi invitiamo a leggere questo interessante articolo.

 

Prima di lasciarvi alla spesa, un ultimo consiglio a suo modo sempre alimentare: rifornitevi di zucchero, olio e yogurt; vi saranno utili per un efficace scrub naturale e casalingo, indispensabile per rimuovere le cellule morte dell’epidermide e prepararla ai caldi raggi del sole.


© 2018 Olio Cuore - Div. di BONOMELLI Srl - P.I. IT01590761209