“Fa' la cosa giusta!” è nata da un progetto della casa editrice Terre di mezzo, e ha come obiettivo la diffusione sul territorio nazionale delle "buone pratiche" di consumo e produzione e la valorizzazione delle specificità e delle eccellenze locali. In questi anni è progressivamente cresciuto l'interesse per il mondo che si riconosce nella definizione di "Economia Solidale": un sistema di relazioni economiche e sociali che pone l'uomo e l'ambiente al centro, cercando di coniugare sviluppo con equità, occupazione con solidarietà e risparmio con qualità.

 

“Fa' la cosa giusta!” si riconferma anno dopo anno come la Fiera tra le più autorevoli del settore, aperta a un pubblico sempre più ampio e desideroso di partecipare direttamente, facendo scelte di acquisto responsabili.

 

Oltre ai numerosi stand di espositori, la Fiera mette a disposizione tanti servizi e attività pensati per grandi e piccoli.

A “Fa' la cosa giusta!” si possono gustare cibi bio, di stagione e da filiera corta. Ad esempio, presso l'Officina della birra, che mette a disposizione birre artigianali e certificate che accompagnano pasti bio (anche vegetariani), o la Bodeguita Organica, che propone sandwiches, piatti caldi, centrifugati, smoothies e caffetteria con prodotti bio e per celiaci.

 

Bambini e ragazzi in visita con le loro famiglie troveranno poi molte attività a cui partecipare.

I laboratori creativi, in cui, imparare a trasformare il formaggio in latte e impastare e stendere la pasta fresca organizzati da Slowfood kids. Ma anche il workshop TeenMakers, per avvicinare i ragazzi al mondo delle stampanti 3D.

Non mancheranno anche spettacoli teatrali per i bimbi. "Pulcinella e il Mediterraneo" è un'animazione dedicata al cibo come strumento di dialogo interculturale, che parte da una porta nascosta dalla quale i bimbi vedranno arrivare suggestioni da tutto il mondo.

 

Per informazioni: www.falacosagiusta.terre.it/