Sei a dieta da qualche tempo e sebbene nelle prime settimane sia proseguito tutto senza intoppi, dopo qualche mese hai smesso di perdere peso ma non di fare rinunce. Così gli obiettivi prefissati si fanno più difficili da raggiungere e c'è il rischio di abbandonare la dieta a metà!

 

Quali sono gli errori più comuni che commettiamo in queste occasioni e come porvi rimedio?

 

1 – Rivolgiamoci alle persone giuste

 

Il primo punto, quello più importante è che non fa differenza se siamo in lieve sovrappeso o in obesità conclama, se vogliamo perdere peso la cosa migliore è sempre cominciare chiedendo al proprio medico curante. Non affidarti a diete fai da te, ai suggerimenti di un’amica o a figure non adeguatamente professionali. Non è corretto neppure seguire una dieta di moda o studiata per qualcun altro perché ognuno di noi ha necessità differenti, e questa unicità può essere colta a pieno solo da un medico o da un dietologo.

 

2 – La bilancia non è tutto!

 

Se il peso da perdere è poco e ami allenarti in particolar modo in palestra, può essere che tu stia solo trasformando la massa grassa in massa magra (cioè in muscolo), di conseguenza  l’ago della bilancia potrebbe rimanere fermo ma allo specchio noterai sicuramente una figura più snella, sottile e tonica! Ricorda che il numero che vedi sulla bilancia non è tutto, ti conviene armarti anche di metro da sarta e valutare nelle settimane l’andamento delle tue misure, vera cartina torna sole delle diete.

 

3 – Non fai sport

 

Mangiare bene è importante almeno quanto avere uno stile di vita sano e lo sport può sicuramente venirti in aiuto. Non temere, non c’è bisogno di chiuderti in palestra se non la ami, l’importante è cercare di essere il più attivi possibile. Cammina almeno 30/40 minuti al giorno, preferisci sempre le scale all'ascensore e se ami andare in bicicletta o correre, ben venga l’integrazione di questi elementi nella tua giornata.

 

4 – Stai seguendo una dieta troppo drastica

 

Il nostro corpo non ha particolare interesse a essere magro o muscoloso e possiamo dire che non ami neppure i cambiamenti troppo repentini né che sia possibile ingannarlo a lungo; di conseguenza se hai intrapreso una dieta troppo drastica, all'inizio perderai peso molto facilmente ma ben presto il corpo si accorgerà del taglio e si adeguerà alla situazione limitando il dimagrimento al fine di non perdere le proprie preziose riserve energetiche!

Che fare allora? Bisogna avere pazienza e accettare l’idea che un dimagrimento che non ti affama e che richiede tempo è sicuramente preferibile perché produrrà anche risultati più duraturi.

 

5 – Attenzione ai cibi ‘Light’

 

È importante, se non lo fai già, iniziare a leggere le etichette sulle confezioni cominciando così a capire quali cibi siano davvero light al di là delle promesse! Non preoccuparti se Kcal, carboidrati, proteine, grassi e altri valori non ti sembrano aver significato, in poco tempo diverranno abituali e saprai muoverti con sicurezza tra gli scaffali del supermercato.