Che cos’è il colesterolo?
Il

colesterolo

è una sostanza della famiglia dei "grassi"ed è un costituente fondamentale del nostro organismo. Il colesterolo svolge infatti importanti funzioni per la vita: è un costituente essenziale delle membrane cellulari e contribuisce a produrre numerosi ormoni.

 

Da dove ha origine il colesterolo presente nel sangue?

Il colesterolo presente nel sangue ha origine in parte dagli alimenti ingeriti, digeriti ed assorbiti nell'apparato digerente; la maggior parte del colesterolo dell'organismo viene invece prodotta dall'organismo stesso, ad opera soprattutto del fegato. È possibile trovare il colesterolo in tutti i cibi di origine animale (uova, carni, latte e formaggio), mentre non è presente in alcun alimento di origine vegetale. I grassi utilizzati per produrre il colesterolo a livello del fegato sono soprattutto quelli di origine animale.

 

Come circola il colesterolo nel sangue?

Il colesterolo, essendo una sostanza grassa, non può circolare semplicemente disciolto nel sangue, come altre sostanze quali ad esempio il glucosio. Il colesterolo deve essere trasportato da appositi trasportatori, denominati Lipoproteine. Ne esistono due forme principali:

 

Linoproteine HDLLIPOPROTEINE HDL

il colesterolo trasportato dalle HDL, detto "colesterolo HDL", è considerato "buono" perché queste rimuovono il colesterolo in eccesso dalle arterie e lo trasportano al fegato, dove viene eliminato. Il

colesterolo HDL

, quindi, è colesterolo che "se ne sta andando" dall'organismo. Più è alto minore sarà quindi, in genere, il rischio cardiovascolare.

 

LIPOPROTEINE LDL

il colesterolo trasportato dalle LDL, detto "colesterolo LDL", è considerato "cattivo" perché le LDL trasportano il colesterolo dal fegato, dove viene prodotto, a tutto l'organismo, ed anche alle arterie, dove può depositarsi se i livelli nel sangue sono eccessivi. Un alto valore del

colesterolo LDL

rappresenta quindi un importante fattore di rischio di infarto e malattie cardiovascolari.

 

 

Quali dovrebbero essere i valori del colesterolo per essere nella norma?