Chi dovrebbe dosare il tasso di colesterolo nel sangue?

 

Tutti, dai 20 anni in su, dovrebbero farsi misurare il tasso di colesterolo, almeno ogni 5 anni. L´esame più appropriato per valutare i livelli del colesterolo è la determinazione del cosiddetto "profilo lipoproteico”. Quest’analisi del sangue viene effettuata dopo il digiuno notturno e fornisce informazioni su:

  • Colesterolo totale
  • Colesterolo LDL
  • Colesterolo HDL
  • Trigliceridi (un altro tipo di grasso contenuto nel sangue)

 

È pericoloso avere

elevati valori di colesterolo?

Il

colesterolo alto

o ipercolesterolemia è uno dei principali fattori di rischio per le malattie coronariche, come l'infarto. Un fattore di rischio è una condizione che aumenta la probabilità di sviluppare una certa malattia.Nel caso specifico, più alto è il colesterolo, maggiore è il rischio di sviluppare una malattia coronarica, o di avere un infarto. Le malattie coronariche sono la prima causa di morte nei Paesi industrializzati. Il meccanismo del danno da colesterolo è ben noto: quando i livelli di colesterolo LDL nel sangue sono eccessivi, il colesterolo si accumula nelle pareti delle arterie, dando origine alle "placche", che nel tempo possono provocare l'ostruzione dei vasi. Se sono colpite le arterie coronariche il quadro che ne deriva porta all'infarto del cuore, nel caso siano invece le arterie che portano il sangue al cervello si può andare incontro all'ictus.